• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Giovedì 29 Feb 2024
You are here: Home Poesie d'Autore Foppa, Alaíde Alaíde Foppa: 'La pelle'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Alaíde Foppa: 'La pelle'

Stampa PDF

Alaíde Foppa

La pelle



È così fragile la trama
che la lacera una spina,
così vulnerabile
che la brucia il sole,
così sensibile
che il freddo la fa rabbrividire.
Però la mia pelle sottile
percepisce
la dolce varietà
delle carezze,
e il mio corpo senza di essa
sarebbe una piaga nuda.


(da 'Elogio del mio corpo', 1970)


[ FONTE ]


Alaíde Foppa Falla (Barcellona, Spagna, 22 marzo 1914 – Città del Guatemala, 19 dicembre 1980)

[ Poetessa, scrittrice e traduttrice guatemalteca. Esule in Messico, vi fondò la rivista femminista "Fem". Tornata in Guatemala per rinnovare il passaporto dopo l'assassinio del figlio, guerrigliero nella EGP, fu rapita in pieno giorno dai corpi paramilitari e presumibilmente assassinata. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information