• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 19 Giu 2024
You are here: Home Opere L'Esistenzialismo romantico nella solitudine.. Mario Benedetti: 'Intimità'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Mario Benedetti: 'Intimità'

Stampa PDF

Mario Benedetti

Intimità



Sogniamo assieme
assieme ci svegliamo
il tempo fa e disfa
e intanto

non gli importa il tuo sogno
o il mio sogno
siamo pigri
o troppo cauti

crediamo che non precipiti
questo gabbiano
crediamo che sia eterno
questo accordo
che la battaglia è nostra
o di nessuno

viviamo assieme
assieme soccombiamo
ma questa distruzione
è uno scherzo
un dettaglio un impeto
un residuo
un aprirsi e chiudersi
del paradiso

ormai la nostra intimità
è così immensa
che la morte la nasconde
nel suo vuoto

voglio che mi racconti
il dolore che taci

dal canto mio,
ti offro la mia ultima speranza
sei sola
sono solo
ma a volte
la solitudine può
essere
una fiamma.


(da 'Contro i ponti levatoi', 1966)


[ FONTE ]


Mario Orlando Hamlet Hardy Brenno Benedetti-Farugia, noto come Mario Benedetti (Paso de los Toros, 14 settembre 1920 – Montevideo, 17 maggio 2009)

[ Poeta, saggista, scrittore e drammaturgo uruguaiano. Figlio di immigrati italiani, fece parte della "Generazione del '45". Nel 1973 fu costretto all'esilio dal golpe militare. Rientrò nel 1983. ]


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI MARIO BENEDETTI ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information