• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 24 Apr 2024
You are here: Home Poesie d'Autore Christianopoulos, Dinos Dinos Christianopoulos: 'Pomeriggio'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Dinos Christianopoulos: 'Pomeriggio'

Stampa PDF

Dinos Christianopoulos

Pomeriggio



Era bello quel pomeriggio con l'interminabile discussione sul marciapiede.
Gli uccelli cinguettavano, passava la gente, correvano le automobili.
Dalla finestra di fronte si udivano rebetika alla
radio e la figlia del nostro vicino cantava la sua pena.
L'acacia si sfogliava e profumava il gelsomino
e vicino al muro i bambini giocavano a nascondino
e le bambine saltavano la corda —
giocavano vicino al muro e non sapevano della morte,
giocavano vicino al muro e non sapevano del rimorso,
e ho amato molto gli uomini quel pomeriggio,
non so perché, li ho amati molto, come un moribondo.


(da 'Periferia', 1969)


[ FONTE ]


Dinos Christianopoulos, pseudonimo di Konstantinos Dimitriadis (Salonicco, 20 marzo 1931 - Salonicco, 11 agosto 2020)

[ Poeta, romanziere e traduttore greco. Ricercatore di tradizioni folkloristiche, ha esordito nel 1950 con "Stagione di vacche magre ". Tra i suoi temi prediletti il progresso sociale, l'amore omosessuale e l'effimera passione erotica che porta all'umiliazione e alla solitudine. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information