• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 21 Feb 2024
You are here: Home Citazioni Álvarez, José María José María Álvarez: 'Antidoto'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

José María Álvarez: 'Antidoto'

Stampa PDF

José María Álvarez

Antidoto



Miei furono, amore mio,
i vostri occhi scuri
Chi li ha resi estranei?

Canzoniere anonimo

In questi tempi è utile disporre di una bella donna
Alessandra Mancinghi

Queste divertite divagazioni sollevarono per un momento
il suo animo, e si arrese alla contemplazione

Joris-Karl Huysmans


L'oro della sera
sul mare del tuo corpo

Il crepuscolo che arde nel tuo sguardo

Il canto delle sirene del tuo grembo

Le nostre lingue allacciate come uccelli sontuosi

Contemplando la tua bellezza e il mio desiderio
accetto la vita


(da 'Museo delle cere', 1974)


[ FONTE ]


José María Álvarez (Cartagena, 31 maggio 1942)

[ Poeta, saggista e narratore spagnolo. È traduttore di Konstantinos Kavafis, Friedrich Hölderlin, Robert Louis Stevenson, William Shakespeare, François Villon e Thomas Stearns Eliot. L'opera principale di Álvarez è "Museo delle cere ", un lavoro in corso da molti anni nel tentativo di completare un libro unico e onnicomprensivo. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information