• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 19 Giu 2024
You are here: Home Poesie d'Autore Tobino, Mario Mario Tobino: 'Il periodo clandestino'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Mario Tobino: 'Il periodo clandestino'

Stampa PDF

Mario Tobino

Il periodo clandestino



Fu un amore, amici,
che doveva finire;
credemmo che gli uomini fossero santi,
i cattivi uccisi da noi,
credemmo diventasse tutta festa e perdono,
le piante stormissero fanfare di verde,
la morte premio che brilla
come sul petto del bambino
la medaglia alle scuole elementari.
Con pena, con lunga ritrosia,
ci ricredemmo.
Rimane in noi il giglio di quell'amore.


(da 'L'asso di picche', Vallecchi, 1955)


[ FONTE ]


Mario Tobino (Viareggio, 16 gennaio 1910 – Agrigento, 11 dicembre 1991)

[ Poeta, scrittore e psichiatra italiano. Autore prolifico, esordì prima come poeta per poi affermarsi come romanziere. Le sue opere sono segnate da uno spiccato autobiografismo e da un forte connotato psicologico e sociale. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information