• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Venerdì 19 Apr 2024
You are here: Home Poesie d'Autore de Champourcín, Ernestina Ernestina de Champourcín: 'Primavera'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ernestina de Champourcín: 'Primavera'

Stampa PDF

Ernestina de Champourcín

Primavera



Tutta la primavera dormiva tra le tue mani!
Hai suscitato con un gesto la festa delle rose
e hai innalzato, folle,
la saetta di luce che impregna le strade.
Tutta la primavera!
Fervori dell'istante trafitto di boccioli,
grazia timida e leggera del profumo senza traccia,
carezze che aprono il sesso delle ore.
Sgorgarono dai tuoi palmi in estasi gioiosa
i trilli e le brezze. E il tuo gesto segreto
ha destato in rossori la pubertà del mondo.
Ogni cosa per te! Perché le tue mani lente
hanno brevemente cinto la mia carne fremente,
perché sfiorando il mio corpo
hai svegliato un fiore che porta la primavera.


(da 'Cantico inutile', 1936)


[ FONTE ]


Ernestina de Champourcín Morán de Loredo (Vitoria, 10 luglio 1905 - Madrid, 27 marzo 1999)

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information