• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Lunedì 22 Lug 2024
You are here: Home Poesie d'Autore Volponi, Paolo Paolo Volponi: 'Antica moneta'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Paolo Volponi: 'Antica moneta'

Stampa PDF

Paolo Volponi

Antica moneta



Precipitosi cieli
delle notti di marzo,
al cui fiato s'incrina
ogni cristallo invernale.
Come un'antica moneta
la luna dissepolta
affiora.
Dalla tenera terra
i piedi svegliano
giovani fiumi
e già le vipere compagne
lasciano i nidi
dei tesori nascosti
col ventre d'oro.
Ora le vergini
s'aprono negli orti
come radici all'acqua,
con timore
dell'uomo che passa,
delle dolci api
a sciami nelle orecchie.
Sortilegi d'olio e di corallo
trarrà la zingara
con l'orso ballerino.
Marzo spenderemo,
rotonda moneta,
nelle feste dei paesi.


(da 'L'antica moneta', Vallecchi, 1955)


[ FONTE ]


Paolo Volponi (Urbino, 6 febbraio 1924 – Ancona, 23 agosto 1994)

[ Poeta, scrittore e politico italiano, senatore della Repubblica Italiana nel corso di due legislature. Partito da una posizione tardoermetica e neorealista, approdò al poemetto narrativo, propedeutico alla sua attività di romanziere. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information