• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Sabato 13 Apr 2024
You are here: Home Raccolte Poetiche Fili d'Erba (Poesie 2004-2005) Primo Levi: 'Il tramonto di Fossoli'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Primo Levi: 'Il tramonto di Fossoli'

Stampa PDF

Primo Levi

Il tramonto di Fossoli



Io so cosa vuol dire non tornare.
A traverso il filo spinato
Ho visto il sole scendere e morire;
Ho sentito lacerarmi la carne
Le parole del vecchio poeta:
«Possono i soli cadere e tornare:
A noi, quando la breve luce è spenta,
Una notte infinita è da dormire».

7 febbraio 1946


(da 'Ad ora incerta', Garzanti, 1984)


[ FONTE ]


Primo Michele Levi (Torino, 31 luglio 1919 – Torino, 11 aprile 1987)

[ Poeta, scrittore, partigiano e chimico italiano, autore di racconti, memorie, poesie e romanzi. Arrestato dalla milizia fascista il 13 dicembre 1943, fu rinchiuso nel campo di Fossoli e poi ad Auschwitz. Raccontò la terribile esperienza in "Se questo è un uomo ", "La tregua " e "I sommersi e i salvati ". ]


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI PRIMO LEVI ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information