• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 21 Feb 2024
You are here: Home Opere L'Esistenzialismo romantico nella solitudine.. Alessandro Parronchi: 'Saluto'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Alessandro Parronchi: 'Saluto'

Stampa PDF
Alessandro Parronchi

Saluto



E tu ti leverai libera un giorno
su queste strade e cercherai nel rosa
d'altre sere venienti una fanciulla
che ti somigli e replichi il tuo viso
nell'aria, le tue palpebre nel sole.

Mi sarà dato risentire i gridi
dell'antica città dove la chioma
illuminata germinò il colore
dell'ortensia, e sui labbri d'autunnale
vento percossi palpitar la voce
per te ancora di lacrime amorose.

Così al mondo passar senza parole
non potrai: per le foci delle stelle
questa notte risale e ogni altro lume
berrà. Presto con te saranno sole
l'ombre intente ai giardini, io senza vita

tornerò qui d'intorno ad alitare
dolce forse così come la neve
cade i freddi cortili, ai davanzali
delle case ove in quiete ombre s'avverano.


(da 'I visi', 1943)


[ FONTE ]


Alessandro Parronchi (Firenze, 26 dicembre 1914 – Firenze, 6 gennaio 2007)

[ Poeta, storico dell'arte e traduttore italiano. Con il suo stile ricercato è passato da un Ermetismo incantato a un Intimismo che trae giovamento dalla consolazione della memoria: per questo le sue poesie sono oggetto di un meditato lavorio con cui il ricordo media l'emozione. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information