• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 19 Giu 2024
You are here: Home Raccolte Poetiche Fili d'Erba (Poesie 2004-2005) José Hierro: 'Autunno'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

José Hierro: 'Autunno'

Stampa PDF

José Hierro

Autunno



Autunno dalle mani d'oro.
Cenere d'oro le tue mani lasciarono cadere per strada.
Torni a percorrere i vecchi paesaggi deserti.
Cinto il tuo corpo da tutti i venti di tutti i secoli.

Autunno dalle mani d'oro:
con il canto del mare che rimbomba nel tuo petto infinito,
senza spighe né spine che possano ferire il mattino,
con l'alba che bagna il suo cielo nei fiori del vino,
per dare gioia a colui che sa di vivere
sei venuto di nuovo.
Con il fumo ed il vento ed il canto e l'onda tremante,
nel tuo grande cuore acceso.


("Otoño", da 'Quinta del '42', 1952 – Traduzione di Oscar Macrì)


[ FONTE ]


José Hierro del Real (Madrid, 3 aprile 1922 – Madrid, 21 dicembre 2002)

[ Poeta spagnolo della generazione detta "sradicata", fu influenzato dalla poesia di Gerardo Diego. Incarcerato per quattro anni dopo la guerra civile, divenne araldo della "poesia testimoniale", passando nel tempo a temi esistenziali. ]


[ Premio Miguel de Cervantes 1998 ]


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI JOSÉ HIERRO ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information