• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Sabato 20 Lug 2024
You are here: Home Poesie d'Autore Kostenko, Lina Lina Kostenko: 'Sei venuta di nuovo, mia triste musa'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Lina Kostenko: 'Sei venuta di nuovo, mia triste musa'

Stampa PDF

Lina Kostenko

Sei venuta di nuovo, mia triste musa



Sei venuta di nuovo, mia triste musa.
Non temere, sono instancabile.
Come una medusa, fluttua sul mondo l'autunno,
e le foglie umide cadono sul lastricato.
Tu sei venuta con i sandaletti leggeri,
la mantellina appena gettata sulle spalle.
Oh, sei venuta col maltempo, da lontano,
così sola soletta nella notte!
Dove sei stata, nell'Universo o a Sparta?
A quali secoli hai brillato nella foschia?
E con quale carta inconfessabile
trovi i poeti sulla terra?
A loro detti la sorte, non i versi.
La tua fronte è nobile e luminosa.
Ci sono poeti migliori e più fortunati.
Grazie per aver scelto me.


(Traduzione di Paolo Galvagni)


[ FONTE ]


Lina Kostenko (Ržyščiv, 19 marzo 1930)


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI LINA KOSTENKO ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information