• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Giovedì 25 Lug 2024
You are here: Home Poesie d'Autore Valeri, Diego Diego Valeri: 'Anacreontica'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Diego Valeri: 'Anacreontica'

Stampa PDF

Diego Valeri

Anacreontica



Splende la prugna dentro la frasca,
e l'aurora sopra il monte.
La ragazza ha le braccia bionde
immerse nel cielo della vasca.

L'albero bruno è una gallina
che si gonfia con tutte le penne.
La ragazza i panni distende,
scopre il petto quando si china.

Il monte è un pane sfornato or ora,
caldo, odoroso di grano e sale.
La ragazza si toglie il grembiale,
ed è tutta color dell'aurora.

C'è qualcuno che ride piano:
forse è il ruscello, forse son io.
Essa fugge, e mi dice addio
agitando la piccola mano.

Povero vecchio vagabondo,
scuoto il ramo, la prugna raccatto;
mordo, e mi sento nel sangue matto
tutta entrar la dolcezza del mondo.


(da 'Terzo tempo', Mondadori, 1950)


[ FONTE ]


Diego Valeri (Piove di Sacco, 25 gennaio 1887 – Roma, 27 novembre 1976)

[ Poeta, traduttore e accademico italiano, fu ordinario di Letteratura Francese all'Università di Padova per oltre vent'anni, tranne nel periodo 1943-1945 quando riparò in Svizzera come rifugiato politico. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information