• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 21 Feb 2024
You are here: Home Poesie d'Autore Ripellino, Angelo Maria Angelo Maria Ripellino: 'Da questa spenta città minerale'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Angelo Maria Ripellino: 'Da questa spenta città minerale'

Stampa PDF

Angelo Maria Ripellino

Da questa spenta città minerale



Da questa spenta città minerale vi mando notizie
e un fagottino di desideri.
L'uomo sprofonda nel fango, ma le oche si muovono in fretta
con passo sicuro e arrogante sulla superficie.
Carezzare i miei libri la sera, guardare i quadri di Klee,
perché non so ancora il finale di molte sue storie,
ripensare una sferica infanzia, un maneggio di sogni,
cercare su un comodino deserto bugiarde conchiglie,
e udire la voce di Dio nei fili di pioggia, che grondano
come gli urlanti capelli dei Beatles.


(da 'La fortezza d'Alvernia', Rizzoli, 1967)


[ FONTE ]


Angelo Maria Ripellino (Palermo, 4 dicembre 1923 – Roma, 21 aprile 1978)

[ Poeta, traduttore e slavista italiano. Docente di Filologia Slava a Bologna e poi di Lingua e Letteratura russa a Roma, è notissimo per l'antologia "Poesia russa del '900 ", pubblicata da Guanda nel 1954. ]


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI ANGELO MARIA RIPELLINO ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information