• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Venerdì 19 Apr 2024
You are here: Home Poesie d'Autore Huchel, Peter Peter Huchel: 'A Wildenbruch'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Peter Huchel: 'A Wildenbruch'

Stampa PDF

Peter Huchel

A Wildenbruch



Un cardo e la sua memoria
scomposta dal vento.
Cavalli con finimenti
dall'umore fulmineo.
Nell'acqua arrossata
l'ombra tagliente del pesce.
Presto la nebbia avvolge
la mangiatoia di rami secchi.
La confessione dell'anno,
i corvi la portano
nella bianca ombra del cielo.


(da 'Giorni contati', 1972)


[ FONTE ]


Peter Huchel, pseudonimo di Helmut Huchel (Berlino, 3 aprile 1903 – Staufen im Breisgau, 30 aprile 1981)

[ Poeta e scrittore tedesco. Caporedattore della radio di Berlino Est e della rivista "Sinn und Form"; nel 1962 fu costretto a dimettersi. Lasciò la DDR nel 1971. Descrisse scene di vita del popolo, che coniugò con una spiccata liricità. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information