• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Sabato 27 Nov 2021
You are here: Home Raccolte Poetiche L'oceano che ci abita (2016) Claudio Malune: 'Chiacchierare desiderandosi'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Claudio Malune: 'Chiacchierare desiderandosi'

Stampa PDF

Chiacchierare desiderandosi



Sono l'ombra di me stesso,
nell'oscurità che cala come piaga
quando stai in silenzio,
io m'eclisso.

Parlare con te -per me-
è un po' come smettere di scappare.
Scendere nudo dal chiasso virulento
del mondo che ho chiuso a chiave,
in quell'interminabile teatro all'aperto
che son le mie fughe;
questo è ascoltarti.

Come un monologo fra due apparenze,
così siamo tu ed io, così puri
son la tua voce ed il mio udito:
non sanno di essere percepiti per stare insieme,
eppure è un miracolo mistico
il loro incrociarsi solitario.
Stan lì, in un altro universo delle nostre retine,
quasi si toccano, e parlano,
parlano. Perché due miracoli
son sempre destinati ad incontrarsi,
e stare aggrappati, pur ignorando
cos'è che di là della parvenza li aspetta.

Parlare con te è un po' tutto questo.
Due miracoli lietamente ingenui
ma illuminati e svegli:
uno che parla, l'altro che ascolta.
Entrambi parte di un'unica,
sensoriale
e insostenibile bellezza.



(Claudio Malune)



Giovanna Lei, foto abbinata alla poesia 'Chiacchierare desiderandosi'

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information