• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Domenica 27 Set 2020
You are here: Home Raccolte Poetiche L'oceano che ci abita (2016) Claudio Malune: 'Clandestinamente stelle'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Claudio Malune: 'Clandestinamente stelle'

Stampa PDF

Clandestinamente stelle



Sei scesa lasciandomi nel tremore di un bacio,
nessuno l'avrebbe pensato.
Le mie labbra, o le tue, forse bramose d'affetto,
han trovato effimero e fertile
l'inganno di quella notte festosa.

Sei scesa lasciandomi col tremore
di chi trama in segreto,
accarezza gelosamente quella paura dolce
e non lo dimentica. Le mie labbra,
di quel silenzio delicato,
non si dimenticano.

Dopotutto, chi l'avrebbe pensato?
Io le tue le ho viste parlare,
le ho viste ridere, indugiare,
schernire o arrabbiarsi,
mai baciare.
In quella notte ormai spenta,
avvolti senza tenebre nel clamore
di quel contatto, c'addormentammo
trafitti da un'inedita intimità;

e scendendo bruciando di nuova febbre,
a labbra interrotte,
testimoni di un nuovo inizio
siamo stati per un abbaglio
lontani dalla solitudine.



(Claudio Malune)


Disegno: edwardelricwife, 'The proposal -'

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information