• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Lunedì 25 Gen 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Sciascia, Leonardo Leonardo Sciascia: 'Fine dell'estate'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Leonardo Sciascia: 'Fine dell'estate'

Stampa PDF

Leonardo Sciascia

Fine dell'estate



Dopo la raccolta, ragazzi scalzi invadono
i mandorleti: scettri di miseria
le lunghe canne tentennanti.
I loro occhi acuti
s'incrunano tra le rame, scoprono
la nuda mandorla lasciata.
Mi giunge il picchio delle canne,
il lieve tonfo sulla zolla: suoni
dell'estate che muore, dell'autunno
delle piogge e dei poveri.


(da 'La Sicilia, il suo cuore', Bardi, 1952)


[ FONTE ]


Leonardo Sciascia (Racalmuto, 8 gennaio 1921 – Palermo, 20 novembre 1989)

[ Poeta e scrittore italiano. Spirito libero e anticonformista, lucidissimo e impietoso critico del nostro tempo, all'ansia di conoscere le contraddizioni della sua terra e dell'umanità, unì un senso di giustizia pessimistico e sempre deluso. ]


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI LEONARDO SCIASCIA ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information