• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 20 Ott 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Kaneko, Misuzu Misuzu Kaneko: 'L'uccellino, la campana e io'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Misuzu Kaneko: 'L'uccellino, la campana e io'

Stampa PDF

Misuzu Kaneko

L'uccellino, la campana e io



Per quanto apra le mie braccia
non posso alzarmi fino al cielo.

Ma l'uccellino che può volare
non sa correre veloce sulla terra come me.

Per quanto scuota il mio corpo
Nessun suono meraviglioso ne uscirà.

Ma la campana non conosce
tante canzoni come me.

La campana, l'uccellino e, infine, io:
siamo tutti diversi ma tutti ugualmente bravi.


(da 'Sei un'eco? La poesia perduta di Misuzu Kaneko', 2016)


[ FONTE ]


Misuzu Kaneko, nata Teru Kaneko (Nagato, 11 aprile 1903 – Senzaki, 10 marzo 1930)

[ Poetessa giapponese. Esordì come scrittrice di poesie per bambini quando era impiegata in una libreria di Shimonoseki ottenendo un grande successo. Dimenticata per anni dopo il suicidio, fu riscoperta nel 1966 dal poeta Setsuo Yazaki che curò la riedizione dei suoi testi. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information