• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Lunedì 28 Nov 2022
You are here: Home Poesie d'Autore Addonizio, Kim Kim Addonizio: 'Momenti rubati'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Kim Addonizio: 'Momenti rubati'

Stampa PDF

Kim Addonizio

Momenti rubati



Se è successo, è successo una volta. Adesso tutto
è memoria – lui tagliava un'arancia: la buccia
intatta, poi il coltello, lo spicchio gelato
sollevato alla mia bocca, la sua bocca, la fine
membrana tra di noi, l'arancia squisita,
lingua, arancia, la mia nudità e la sua,
il modo in cui mi ha spinto contro il frigo –
Ora sento ancora le sue mani, il bacio
che non durò, ma che mandò neuroni gemelli
a balenare folli sulla corteccia. L'amore
è spietato, il modo in cui penetra
e continua ad emettere luce. Accanto alla stufa
mangiammo un'arancia. E c'erano fiori viola
sul tavolo. Era solo questione di ore.


(da 'Cos'è questa cosa chiamata amore', 2004)


[ FONTE ]


Kim Addonizio, pseudonimo di Kim Addie (Washington, DC, 31 luglio 1954)

[ Poetessa e scrittrice statunitense. La sua è una poesia che "indirizza il lettore" e tratta i temi più svariati, dall'amore alla morte, dall'abuso di sostanze al sentimento filiale. La sua opera d'esordio è "Il club del filosofo " del 1994. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information