• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Lunedì 28 Set 2020
You are here: Home Poesie d'Autore Ferrari, Oreste Oreste Ferrari: 'Canicola'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Oreste Ferrari: 'Canicola'

Stampa PDF

Oreste Ferrari

Canicola



Oggi la mia felicità è l'allodola
che nell'incendio del mattino estivo
dagli abissi del cielo versa il rivo
fresco e giulivo del suo canto,
mentre la terra par che dorma, e intanto
tutto matura, ed io riposo accanto
alla schiera che miete
grave le spighe d'oro vivo
e le vespe irrequiete
ingannano la sete
con il sangue degli ultimi papaveri.


(da 'Poesie', Tallone, 1956)


[ FONTE ]


Oreste Ferrari (Locca di Ledro, oggi Bezzecca, 5 maggio 1890 – Bellinzona, Svizzera, 10 febbraio 1962)

[ Poeta italiano. Irredentista, amico di Cesare Battisti, nel 1914 fuggì in Italia e si arruolò. La sua attività poetica, di natura essenzialmente romantica, è legata alla terra natia e a un'esistenza segnata dalla tragica scomparsa della moglie e dei figli negli anni della Seconda Guerra Mondiale. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information