• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Venerdì 07 Ago 2020
You are here: Home Opere Il profumo dell'olio dei pini Claudio Malune: 'Il tempo che è fermo'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Claudio Malune: 'Il tempo che è fermo'

Stampa PDF

Il tempo che è fermo


 

Io e te,

nella stanza che dà al sole

del pomeriggio inoltrato,

pareti d'acanto.

 

Io e te.

 

Volevi dirmi qualcosa che fosse per noi due?

 

Io t'ascolto.

 

Vivido d'imbrunimento

il mio palese non capirti,

ma io t'ascolto,

attento al fermaglio che ferma i tuoi capelli ondosi,

paralleli di un infinitesimo

alle tue ciglia concise, moventi;

t'ascolto, attento al tempo che è fermo

a sfiorarti le gote rosso sinopia,

morbide,

facilmente carezzevoli.

 

Io t'ascolto,

ma al tempo che è fermo,

amore,

non pensare di mentirgli.



(Claudio Malune)




Marco Curreli, disegno ispirato alla poesia 'Il tempo che è fermo'

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information