• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Martedì 22 Set 2020
You are here: Home Raccolte Poetiche L'oceano che ci abita (2016) Claudio Malune: 'Nel baleno dell'esondazione'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Claudio Malune: 'Nel baleno dell'esondazione'

Stampa PDF

Nel baleno dell'esondazione



Artiglio ambedue le tue mani,
farò che le mie sian le tue
fin oltre l'ultima esalazione.
Possente sarà la presa
- soffioni prima del distacco -
possente come la tormenta
non le lascerò finché pace
non schiumerà dai miei polsi:
non m'arrenderò a lasciarti
pallida setola nell'onda.
La mia ultima parola prima
della sublimazione, tu sei.
Caligine sul querceto
di un dì venuto pensoso, tu sei.
Così come vuole il mio coperchio
di limo, in sogni inabissati
sui tuoi sogni, fammi tuo volto
e tienimi simbionte del tuo
amorevole scomparire: stringi forte
questa convinzione come un
cappio unto di melma; le mie mani,
i miei palmi di terriccio scompariranno
coi tuoi occhi, nell'attimo - disumano -
dell'esondazione.
Qualche cosa di noi rimarrà come lume,
quando i devoti pigeranno sul mattino e
senza rumore sfumerà in sogno lucido
l'abat-jour del crepuscolo.



(Claudio Malune)



[ GUARDA LA VIDEO-POESIA OMONIMA ]


[ GUARDA LA VIDEO-POESIA OMONIMA DAL SITO POETIPOESIA.COM ]



* 2014: Poesia pubblicata nell'Antologia "Sentire, n° 3" (2014), curata dalla casa editrice Pagine s.r.l. di Roma.



Digital Art: KittyD, 'Flood'

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information