• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Sabato 16 Ott 2021
You are here: Home Citazioni Citazioni: Haruki Murakami Haruki Murakami: 'Che cosa significhi essere discriminato...' (Cit. 2)
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Haruki Murakami: 'Che cosa significhi essere discriminato...' (Cit. 2)

Stampa PDF


" - ŌSHIMA: Che cosa significhi essere discriminato, e quanto profondamente si resti feriti, sono cose che solo chi le ha subite può capire. Ogni dolore è unico, e anche le cicatrici hanno forma diversa per ciascuno. Perciò nel combattere la discriminazione e l'ingiustizia, credo di non essere secondo a nessuno. Ma se c'è una cosa che mi indigna ancora di più, sono le persone prive di immaginazione. Quelle che T. S. Eliot chiamava "gli uomini vuoti". Persone insensibili che coprono questa loro mancanza di immaginazione, questo loro vuoto, con un ammasso di segatura, e senza rendersene minimamente conto se ne vanno in giro per il mondo a tentare di imporre a tutti i costi questa loro ottusità agli altri, mettendo in fila parole vuote e senza senso. "



(Haruki Murakami, 1949, scrittore, traduttore e accademico giapponese,
dal romanzo 'Kafka sulla spiaggia' | Umibe no Kafuka | 2002)


Haruki Murakami (村上 春樹 Murakami Haruki) (Kyoto, 12 gennaio 1949)


Clicca qui sotto per vedere una raccolta di Citazioni Famose nella mia fan-page su facebook:


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information