• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Lunedì 16 Dic 2019
You are here: Home Poesie d'Autore Strand, Mark Mark Strand: 'Frammento di tempesta'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Mark Strand: 'Frammento di tempesta'

Stampa PDF

Mark Strand

Frammento di tempesta



Dall'ombra delle cupole nella città delle cupole,
un fiocco di neve, tormenta al singolare, impalpabile,
è entrato nella tua stanza e si è fatto strada
fino al bracciolo della poltrona dove tu, alzando lo sguardo
dal libro l'hai scorto nell'attimo in cui si posava. Tutto
qui. Null'altro che un solenne destarsi
alla brevità, al sollevarsi e al cadere dell'attenzione, rapido,
un tempo tra tempi, funerale senza fiori. Null'altro
tranne la sensazione che questo frammento di tempesta,
fattosi niente sotto i tuoi occhi, possa tornare,
che qualcuno negli anni a venire, seduta come adesso sei tu, possa dire:
"È ora. L'aria è pronta. C'è uno spiraglio nel cielo".


***

A Piece of the Storm


From the shadow of domes in the city of domes,
A snowflake, a blizzard of one, weightless, entered your room
And made its way to the arm of the chair where you, looking up
From your book, saw it the moment it landed.
That's all There was to it. No more than a solemn waking
To brevity, to the lifting and falling away of attention, swiftly,
A time between times, a flowerless funeral. No more than that
Except for the feeling that this piece of the storm,
Which turned into nothing before your eyes, would come back,
That someone years hence, sitting as you are now, might say:
'It's time. The air is ready. The sky has an opening.'


(da 'Tempesta di uno', 1998 - Traduzione di Damiano Abeni)


[ FONTE ]


Mark Strand (Summerside, Prince Edward Island, 11 aprile 1934 - New York, 29 novembre 2014)

[ Poeta statunitense di origini canadesi, fu saggista e traduttore, professore di Letteratura inglese e comparata alla Columbia University. Nel 1990 fu insignito della carica di Poeta Laureato della Biblioteca del Congresso. ]


[ Premio Pulitzer 1999 ]


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI MARK STRAND ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information