• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 26 Giu 2019
You are here: Home Poesie d'Autore Donne, John John Donne: 'Il cuore infranto'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

John Donne: 'Il cuore infranto'

Stampa PDF
John Donne

Il cuore infranto



Completamente folle è chi dice
d'essere stato innamorato per un'ora
e non perché l'amore svanisce cosi presto,
ma perché in minor tempo dieci ne divora;
chi mai mi crederà, se io vi giuro
d'aver avuto la peste per un anno?
Chi mai non riderebbe, se affermassi d'aver visto
una fiasca di polvere bruciare un giorno intero?

Ah, che balocco è il cuore,
se cade nelle mani dell'amore!
Tutti i dolori fanno posto ad altri dolori,
e solo un po' ne chiedono per sé;
vengono a noi, ma Amore ci trascina,
ci inghiotte e non mastica mai: come mitraglia
ci uccide in grande schiera.
È il Luccio tiranno, i nostri cuori pesciolini.

Se non fosse così, che avvenne al mio cuore
quando ti vidi per la prima volta?
Portavo un cuore entrando nella stanza,
ma uscendo non lo avevo più:
fosse andato da te, lo so bene, il mio cuore
forse avrebbe insegnato al tuo a mostrarsi
con me più pietoso: ma l'Amore, ahimè,
come vetro lo infranse al primo colpo.

Eppure niente può accadere al niente,
né alcun luogo può essere mai vuoto,
per questo penso che il mio petto
ancora conservi quei frammenti, separati;
e come gli specchi infranti mostrano
centinaia di piccoli volti, così i miei frammenti di cuore
possono scegliere, desiderare e adorare,
ma dopo un tale amore, non possono più amare.


(da 'Poesie', 1633)


[ FONTE ]


John Donne (Londra, 22 gennaio 1573 – Londra, 31 marzo 1631)

[ Poeta, religioso e saggista inglese, avvocato e chierico della Chiesa d'Inghilterra. Scrisse sermoni e poemi di carattere religioso, traduzioni latine, epigrammi, elegie, canzoni, sonetti e satire. Considerato come il rappresentante inglese del Concettismo durante il Siglo de Oro, incarnò la reazione all'uniformità dell'epoca elisabettiana e l'apertura al barocco. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information