• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 24 Apr 2019
You are here: Home Poesie d'Autore Hahn, Óscar Óscar Hahn: 'All'una la mia fortuna alle due il tuo orologio'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Óscar Hahn: 'All'una la mia fortuna alle due il tuo orologio'

Stampa PDF

Óscar Hahn

All'una la mia fortuna alle due il tuo orologio



Sono stato tutta notte davanti alla tua porta
aspettando che uscissero i tuoi sogni

All'una uscì una galleria di specchi
Alle due uscì un letto pieno d'acqua
Ale tre uscì un hotel in fiamme
Alle quattro uscimmo io e te facendo l'amore
Alle cinque uscì un uomo con la pistola
Alle sei si udì uno sparò e ti svegliasti
Alle sette uscisti di corsa da casa tua

Alle otto ci incontrammo all'Hotel Valdivia
Alle nove ci moltiplicammo negli specchi
Alle dieci ci sdraiammo sul letto ad acqua
Alle undici facemmo l'amore fino allo sterminio

Adesso è mezzogiorno
e ho tra le mie braccia il corpo di tutti i miei crimini.


(da 'Mal d'amore', 1981)


[ FONTE ]


Óscar Arturo Hahn Garcés (Iquique, 5 luglio 1938)

[ Poeta, critico e saggista cileno appartenente alla "Generazione dei Sessanta" nota anche come "Generazione Dispersa". Dopo il golpe del 1973 e l'arresto, scelse l'esilio negli Stati Uniti, dove insegnò Letteratura Spagnola all'Università del Maryland e in quella dello Iowa. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information