• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 24 Apr 2019
You are here: Home Poesie d'Autore Nervo, Amado Amado Nervo: 'Codardia'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Amado Nervo: 'Codardia'

Stampa PDF

Amado Nervo

Codardia



Passò con sua madre. Che rara bellezza!
Che biondi capelli di grano chiaro!
Che ritmo nel passo! Che innata sovranità
di portamento! Che forme sotto il fine tulle!

Passò con sua madre. Voltò la testa:
mi colpì nel profondo il suo sguardo azzurro!

Restai come in estasi... Con urgenza febbrile,
«Seguila!», gridarono all'unisono corpo e anima.

Ma ebbi timore di amare follemente,
di aprire le mie ferite, che sanguinano sempre,
e nonostante tutta la mia sete di dolcezza,
chiudendo gli occhi, la lasciai passare.


(da 'L'amata immobile', 1920)


[ FONTE ]


Amado Nervo, pseudonimo di Juan Crisóstomo Ruiz de Nervo Ordaz (Tepic, 27 agosto 1870 - Montevideo, 24 maggio 1919)

[ Poeta e scrittore messicano, appartenente al movimento Modernista. La sua poesia è caratterizzata da un sentimento mistico e dalla malinconia. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information