• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 20 Ott 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Fallacara, Luigi Luigi Fallacara: 'Un giorno in Puglia'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Luigi Fallacara: 'Un giorno in Puglia'

Stampa PDF

Luigi Fallacara

Un giorno in Puglia



Il barocco di chiese e di palazzi
è bianco e nero come i giorni sazi
divisi dalla notte in parti uguali,
metà vita e metà sonno mortale.
Guardavo il chiaro ed il cupo pensiero,
come l'angelo della cattedrale
che ha un occhio bianco ed ha l'altr'occhio nero.
Al sole per i vicoli tortuosi
aprivano i gerani i rossi irosi,
ma all'ombra, in un canale di miasmi,
vedevo, vita, come l'uomo plasmi.
Sole azzurro di fumi, ombre in recessi,
tagliata a filo netto di coltello;
di qua e di là era pur bello,
nel buio e nella luce, esser lo stesso.


(da 'Celeste affanno', Libreria Editrice Fiorentina, 1952)


[ FONTE ]


Luigi Fallacara (Bari, 13 aprile 1890 – Firenze, 15 ottobre 1963)

[ Poeta e scrittore italiano. Attivo nelle avanguardie letterarie del primo '900, scrisse su Lacerba. Dopo aver partecipato alla Prima Guerra Mondiale approda alla fede cattolica, vivendo per sei anni ad Assisi e maturando dalla meditazione su San Francesco la sua poesia metafisica confluita in un lirismo mistico che canta l'amore per tutte le creature. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information