• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Sabato 16 Ott 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Mahon, Derek Derek Mahon: 'Greta'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Derek Mahon: 'Greta'

Stampa PDF

Derek Mahon

Greta



La vecchia motocicletta
che da queste parti era lei
la prima donna a guidarla -
una nobile Norton - si disintegra
con cancelli di ferro rugginosi
in una qualche stalla abbandonata,

ma vive in ombre di seppia
dove un'emancipata
maestra di campagna
del millenovecentotrentotto
sorride dalla sua cornice prima
di affrontare strade di montagna.

Quarant'anni dopo scuote
polverino di carbone
sul fuoco per affogarlo
ora che si avvia
a Bushmills a comprare
generi alimentari e giornale,
scambiando cortesie.

E poi a casa, al bricco di tè
e al notiziario di prima sera
(una qualche nuova atrocità) -
rigoverna al suono
di un talk show, una frase
di Bach che le gira e rigira

in testa mentre affissa
fuori la luna dell'inverno
e pensa alle figliole
così tanto lontane -
benché oggi il telefono
riduca a inezie le lontananze.

Là fuori oltre il limite
del campo da golf si dibatte
il fantasma della "Girona",
nave ammiraglia dell'Armada -
Storia: àltera la conoscenza
il mondo che ella vede?

O le viaggiano i pensieri
di preferenza fra i ricordi
del marito in marina,
trent'anni che è annegato,
acquerelli e strumenti
senza corde?

Figura un tempo cautamente
romantica, è divenuta
solo una vecchia signora
come tante altre, con
il suo programma preferito
e la fede che la sostiene.

Ed ora siede e osserva incredula
come un qualche folle giovinastro
strilli il suo canto d'amore
e i gabbiani vadano a accovacciarsi
sulle spiagge, le cornacchie
nel cimitero della chiesa.


(da 'Poesia', n° 265, Novembre 2011 - Traduzione di Alessandro Gentili)


[ FONTE ]


Derek Mahon (Belfast, 23 novembre 1941 – Cork, 1 ottobre 2020)

[ Poeta nordirlandese. Dopo gli studi a Dublino e Parigi, viaggiò in Canada e negli Stati Uniti fino a trasferirsi a Londra nel 1970. La sua poetica verte sul senso di appartenenza, sul distacco e sull'esilio, sulla percezione di forze vitali nel mondo che ci circonda. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information