• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 20 Ott 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Fernández, Guillermo Guillermo Fernández: 'Sono sceso giù in strada'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Guillermo Fernández: 'Sono sceso giù in strada'

Stampa PDF

Guillermo Fernández

Sono sceso giù in strada



Sono sceso giù in strada
pensando mi chiamassi.
C'erano solo ombre
e un'unghietta di luna
in un cielo così grande e indigente.

Salgo ancora le scale
senza avere una meta,
sento ancora i tuoi passi
nel riflusso del sangue
che affluisce e ferisce
là dove fai più male,
là dove più mi manchi.

La speranza
di rivederti non invecchia.
Ogni mattina
osserva nello specchio
quanti anni ha nel volto.
"Non sei cambiata in nulla",
le dico, e mi sorride
con un poco di lacrime.


(da 'Poesia', n° 337, Maggio 2018 - Traduzione di Stefano Strazzabosco)


[ FONTE ]


Guillermo Fernández García (Guadalajara, 2 ottobre 1932 – Toluca, 31 marzo 2012)

[ Poeta e italianista messicano, traduttore di Italo Calvino, Alda Merini, Umberto Saba, Valerio Magrelli, Dino Campana e Andrea Zanzotto. Fu assassinato nella sua casa da ignoti, che lo colpirono dopo averlo legato e imbavagliato. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information