• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Domenica 05 Dic 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Valente, José Ángel José Ángel Valente: 'Il volo'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

José Ángel Valente: 'Il volo'

Stampa PDF

José Ángel Valente

Il volo



Cuore, ora non hai il volo
che ti portava sulle più alte vette.

Batti, strisciando, tra le foglie secche
del giallo autunno.

Fino a quando sarai la segreta larva di te?

Tornerai a nascere un mattino,
respirando la freschezza dell'aria
dove c'è un uccello?
Lo senti?

Canta lassù, sulle cime,
come te, come allora.

Batti soltanto, rifugiato nel buio.

All'uccello che fosti dedicherai questo canto.


(da 'Frammenti di un libro futuro', 2000)


[ FONTE ]


José Ángel Valente (Ourense, 25 aprile 1929 – Ginevra, 18 luglio 2000)

[ Poeta, saggista e traduttore spagnolo. Accostato alla "Generazione del '50", dal 1966 evolve verso una poesia più esistenziale e influenzata dalla mistica. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information