• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Domenica 17 Ott 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Donhauser, Michael Michael Donhauser: 'E vi era un cullare'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Michael Donhauser: 'E vi era un cullare'

Stampa PDF

Michael Donhauser

E vi era un cullare



E vi era un cullare, vi era un
respiro e trascorreva nelle chiome
degli alberi sì che le foglie si
piegavano, si rizzavano, impetuose

e tremanti quando il vento dell'autunno
comprimeva i rami finché lentamente
il fremito si affievoliva e più leggero
fluttuava solo il bordo di un giardino:
io ero vissuto vicino a questo fremere
singhiozzare, precipitare e più fredde erano
ora le notti sì che le dalie erano appannate
di brina bianca, scendevano
le cornacchie dai monti nel villaggio
e stavano sulla sommità dei tetti
però invano si allineava immagine
ad immagine per formare un racconto, ché

del tutto solo restava l'oscuro gorgogliare
della fontana e abbandonati se ne stavano
i luoghi con l'odore del freddo, dei
cavalli – sentivo mettergli la ferratura

nelle stalle, sentivo l'odore del fumo della
ramaglia bruciata, la coperta di nuvole ora
si strappava, ora si ricomponeva e così
se ne andavano i giorni, se ne andava l'anno


(da 'Poesia', n° 215, Aprile 2007 - Traduzione di Gio Batta Bucciol)


[ FONTE ]


Michael Donhauser (Vaduz, Liechtenstein, 27 ottobre 1956)

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information