• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Lunedì 25 Mar 2019
You are here: Home Poesie d'Autore de Ory, Carlos Edmundo Carlos Edmundo de Ory: 'A te che mi ispiri obbedisco e desidero'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Carlos Edmundo de Ory: 'A te che mi ispiri obbedisco e desidero'

Stampa PDF

Carlos Edmundo de Ory

A te che mi ispiri obbedisco e desidero



A te che mi ispiri obbedisco e desidero
la tua invisibile fuga e il tuo randagio arrivo
dall'intima culla del ritmo tu mi chiami
portandomi la conchiglia della profondità.

Sono senza fine senza fine i diluvi caduti
cuori che puntuali gustarono il loro aroma
qui serbano ancora le parole perdute
e io compongo un verso di conoscenza e perdono.


(da 'Poesia 1945-1969', 1970)


[ FONTE ]


Carlos Edmundo de Ory (Cadice, 27 aprile 1923 – Thézy-Glimont, 11 novembre 2010)


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI CARLOS EDMUNDO DE ORY ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information