• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Giovedì 28 Ott 2021
You are here: Home Poesie d'Autore González, Ángel Ángel González: 'Ordine (poetica cui altri si dedicano)'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ángel González: 'Ordine (poetica cui altri si dedicano)'

Stampa PDF

Ángel González

Ordine (poetica cui altri si dedicano)



I poeti prudenti,
come le vergini — quando c'erano —,
non devono staccare gli occhi
dal firmamento.
Oh, tu, intrepido forestiero
che guardi gli uomini:
contempla le stelle!
(Il Tempo, non la Storia).
Evita
l'oscena chiarezza.
(Cave canem).
E innalza il mistero.
Sii puro:
non fare nomi; non illuminare.
Che la tua parola oscura si versi nella notte
tetra e senza senso
come l'istante della tua vita.


(da 'Mostra di alcuni procedimenti narrativi e delle attitudini sentimentali che abitualmente comportano', 1976)


[ FONTE ]


Ángel González Muñiz (Oviedo, 6 settembre 1925 – Madrid, 12 gennaio 2008)

[ Poeta spagnolo della "Generazione del '50". Premio Principe delle Asturie nel 1985 e Premio Regina Sofia nel 1996. La sua opera mescola intimismo e poesia sociale con un tocco ironico. Il passare del tempo, l'amore e la civilizzazione sono i suoi temi ricorrenti, giocati su toni di un'ottimistica malinconia. ]


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI ÁNGEL GONZÁLES ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information