• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Sabato 27 Nov 2021
You are here: Home Raccolte Poetiche L'oceano che ci abita (2016) Claudio Malune: 'Il faro di Pentumas'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Claudio Malune: 'Il faro di Pentumas'

Stampa PDF

Il faro di Pentumas



Voce fioca che smette di fluire,
nel silenzio ti chiudo a chiave.

Ovunque passeggio t'incontro,
come buio e notte che accecati
confondono se stessi.
Ed io notte e buio li conosco
quasi fossero fratelli,
gemelli di sangue e flutti,
mare e perdita.

Ma nell'ora che smarrisco,
eccoti flebile:
tu,
orchidea di pianto nella mia pelle,
segno di terra nel mio immenso tempo-spazio.

Tu,
luce incandescente di mezz'agosto,
faro che draga le mie pene
dalla tempesta al sogno.



(Claudio Malune)


Patrizia Viviana De Filippo, dipinto ispirato alla poesia 'Il faro di Pentumas'


Marco Curreli, disegno abbinato alla poesia 'Il faro di Pentumas'

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information