• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Martedì 29 Set 2020
You are here: Home Raccolte Poetiche L'oceano che ci abita (2016) Claudio Malune: 'L'acrilico delle tue labbra'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Claudio Malune: 'L'acrilico delle tue labbra'

Stampa PDF

L'acrilico delle tue labbra



Profumo ancora dell'acrilico delle tue labbra.

Spegni la luce,

immergimi nel tuo cromatismo

e lasciami,

lasciami sfiorarti.

Rosate come le ricordo,

nostre bocche,

allo specchio ci spogliavamo con un'occhiata,

due anime divise

da una tavolozza d'improvvisi sguardi,

mutanti

come i nostri turbamenti.


Profumo ancora dell'acrilico delle tue labbra:

sempre nude le nostre menti,

si manifestano guardandoci.



(Claudio Malune)


Giovanna Lei, foto ispiratrice della poesia 'L'acrilico delle tue labbra'

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information