• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Sabato 28 Nov 2020
You are here: Home Poesie d'Autore Romagnoli, Fernanda Fernanda Romagnoli: 'Il tredicesimo invitato'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Fernanda Romagnoli: 'Il tredicesimo invitato'

Stampa PDF

Fernanda Romagnoli

Il tredicesimo invitato



Grazie – ma qui che aspetto?
Io qui non mi trovo. Io fra voi
sto come il tredicesimo invitato,
per cui viene aggiunto un panchetto
e mangia nel piatto scompagnato.
E fra tutti che parlano – lui ascolta.
Fra tante risa – cerca di sorridere.
Inetto, benché arda,
a sostenere quel peso di splendori,
si sente grato se alcuno casualmente
lo guarda. Quando in cuore
si smarrisce atterrito «Sto per piangere!»
E all'improvviso capisce
che siede un'ombra al suo posto:
che – entrando – lui è rimasto chiuso fuori.


(da 'Il tredicesimo invitato', Garzanti, 1980)


[ FONTE ]


Fernanda Romagnoli (Roma, 5 novembre 1916 – Roma, 9 giugno 1986)

[ Poetessa italiana. Visse un'esistenza chiusa e riservata, al seguito del marito militare a Firenze, Pinerolo e Caserta. Esordì nel 1943 con "Capriccio ", cui fece seguire "Berretto rosso " (1965), "Confiteor " (1973) e "Il tredicesimo invitato " (1980). ]


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI FERNANDA ROMAGNOLI ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information