• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Sabato 16 Ott 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Bonnefoy, Yves Yves Bonnefoy: 'La pioggia d'estate'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Yves Bonnefoy: 'La pioggia d'estate'

Stampa PDF

Yves Bonnefoy

La pioggia d'estate



I

Ma il più caro, ma non
il meno crudele,
di tutti i nostri ricordi, la pioggia d'estate
improvvisa, breve.

Andavamo, ed era
in un altro mondo,
le nostre bocche s'inebriavano
dell'odore dell'erba.

Terra,
la stoffa della pioggia s'incollava su di te.
Era come il seno
che un pittore avrebbe sognato.

II

E subito dopo il cielo
ci accordava
quell'oro che l'alchimia
aveva tanto cercato.

Lo toccavamo, brillante,
sui rami bassi,
ne amavamo il gusto
d'acqua sulle nostre labbra.

E quando raccoglievamo
rami e foglie cadute,
quel fumo la sera, di colpo, quel fuoco,
era ancora l'oro.


(da 'La pioggia d'estate', 1999)


[ FONTE ]


Yves Bonnefoy (Tours, 24 giugno 1923 – Parigi, 1 luglio 2016)


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI YVES BONNEFOY ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information