• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Domenica 27 Set 2020
You are here: Home Poesie d'Autore de Biedma, Jaime Gil Jaime Gil de Biedma: 'Notti di giugno'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Jaime Gil de Biedma: 'Notti di giugno'

Stampa PDF

Jaime Gil de Biedma

Notti di giugno



A Luis Cernuda


Talora ricordo
certe notti di giugno di quell'anno,
quasi evanescenti, della mia adolescenza
(era il millenovecentoquarantanove
mi pare)
perché in quel mese
provavo sempre un'inquietudine, una piccola ansia
non appena cominciava il caldo,
niente più
che una speciale sonorità dell'aria
e una disposizione vagamente affettiva.

Erano le notti inguaribili
e la canicola.
Le ore piccole di studente solitario
e il libro importuno
accanto alla finestra spalancata (la via
da poco annaffiata spariva
sotto le fronde illuminate)
senza un'anima con cui parlare.

Quante volte ripenso
a voi, lontane
notti di giugno, quante volte
sono scoppiato in lacrime, lacrime
per essere ormai un uomo, quanto ho desiderato
morire
o sognato di vendermi al diavolo,
che mai mi ascoltò.
E tuttavia
la vita ci domina proprio perché
non è come ce la aspettavamo.


(da 'Compañeros de viaje', 1959)


[ FONTE ]


Jaime Gil de Biedma y Alba (Barcellona, 13 novembre 1929 - Barcellona, 8 gennaio 1990)


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI JAIME GIL DE BIEDMA ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information