• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 15 Lug 2020
You are here: Home Poesie d'Autore González, Ángel Ángel González: 'Canzone per cantare una canzone'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ángel González: 'Canzone per cantare una canzone'

Stampa PDF

Ángel González

Canzone per cantare una canzone



È musica... Persiste,
fa male all'anima.
Viene talora da un tempo remoto,
da un'epoca impossibile
persa per sempre.
Va oltre i confini della musica.
Ha corpo, profumo,
è come la polvere di una vicenda imprecisa,
di un ricordo che non si è mai vissuto,
di una vaga speranza irrealizzabile.
Si chiama semplicemente:
Canzone

Ma non è soltanto questo.

È anche la tristezza.


(da 'Trattato di urbanistica', 1967)


[ FONTE ]


Ángel González Muñiz (Oviedo, 6 settembre 1925 – Madrid, 12 gennaio 2008)

[ Poeta spagnolo della Generazione del '50. Premio Principe delle Asturie nel 1985 e Premio Regina Sofia nel 1996. La sua opera mescola intimismo e poesia sociale con un tocco ironico. Il passare del tempo, l'amore e la civilizzazione sono i suoi temi ricorrenti, giocati su toni di un'ottimistica malinconia. ]


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI ÁNGEL GONZÁLES ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information