• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 27 Gen 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Bemporad, Giovanna Giovanna Bemporad: 'Madrigale'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Giovanna Bemporad: 'Madrigale'

Stampa PDF

Giovanna Bemporad

Madrigale



Padiglione di mandorli nel biondo
colore di febbraio è la campagna;
e al rapido infittirsi dei germogli
che traboccano, o in punto d'incarnarsi,
la voluttà mi afferra senza braccia.
L'immagine di lei si acciglia e ride
sotto un gioco di rondini, al suo collo
mobile di baleni accosto il labbro
e alla sua bocca, foglia di sibilla.
ma insiste per i campi un assiuolo
l'armonia di velluto, e fa un profumo
dal suo bruno languore misurato
la viola; io ripenso le sue dita
rosse all'estremità, petali intinti
di porpora, tracciare sulla sabbia
dei millenni il mio nome all'infinito.


(da 'Esercizi', Garzanti, 1980)


[ FONTE ]


Giovanna Bemporad (Ferrara, 16 novembre 1928 – Roma, 6 gennaio 2013)

[ Poetessa e traduttrice italiana. Amica di Pier Paolo Pasolini e Giuseppe Ungaretti, è famosissima per la sua traduzione dell'Odissea. I suoi versi sono raccolti in "Esercizi ", ripubblicati più volte con aggiunte dal 1948 al 1980. ]


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI GIOVANNA BEMPORAD ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information