• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Giovedì 28 Ott 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Bertolucci, Attilio Attilio Bertolucci: 'Inverno'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Attilio Bertolucci: 'Inverno'

Stampa PDF

Attilio Bertolucci

Inverno



Inverno, gracili sogni
Sfioriscono sugli origlieri,
Giardini lontani fra nebbie
Nella pianura che sfuma
In mezzo alle luci dell'alba,
Voci come in un ricordo
D'infanzia, prigioniere del gelo,
S'allontanano verso la campagna;
Ninfe dagli occhi dolci e chiari
Fra gli alberi spogli, sotto il cielo grigio,
Cacciatori che attraversano un ruscello,
Mentre uno stormo d'uccelli s'alza a volo.

Là in fondo quella casa
Che ospitale appare
Coperta di bianco,
In un silenzio da fiaba.
E attraverso i vetri
Si vede la fiamma rossa
Nel caminetto vacillare.

I treni arrivano,
è domenica, è Natale?
Più non scende lieve
Sulla terra la neve.


(da 'Lettere da casa', 1950)


[ FONTE ]


Attilio Bertolucci (Parma, 18 novembre 1911 – Roma, 14 giugno 2000)

[ Poeta italiano. Le sue opere poetiche sono il risultato di una felice contaminazione tra eredità ermetica e capacità di tradurre ogni astratta eleganza in un discorso poetico naturale. ]


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI ATTILIO BERTOLUCCI ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information