• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Lunedì 25 Ott 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Cvetaeva, Marina Marina Cvetaeva: 'Alla memoria di Sergej Esenin'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Marina Cvetaeva: 'Alla memoria di Sergej Esenin'

Stampa PDF

Marina Cvetaeva

Alla memoria di Sergej Esenin


...E non pietà - poco ha vissuto,
e non amarezza - poco ha dato -
molto ha vissuto - chi nei nostri giorni
ha vissuto, tutto ha dato - chi un canto ha dato.

Gennaio 1926


NOTE:

il 28 dicembre 1925 il poeta russo Sergej Esenin, ex marito della celebre ballerina Isadora Duncan, fu trovato impiccato nella stanza numero 5 dell'Hotel Angleterre di San Pietroburgo - allora Leningrado. Una morte ambigua, che ancora adesso non si sa con certezza se considerare suicidio o una messinscena della GPU, la polizia segreta del regime sovietico. Questo è l'omaggio di un'altra inquieta poetessa russa, Marina Cvetaeva (1892-1941), che pure non amava lo stile di Esenin: "Non credo in lui, non soffro di lui; sempre sento: com'è facile essere un Esenin!", scriveva pochi mesi prima all'amico Boris Pasternak, ponendo in risalto la differenza tra la musicalità e l'estetica dei versi di Esenin e la ricerca dell'essenza a discapito della forma propria invece della sua poesia. Ma quando Esenin scompare a soli 30 anni, Marina Cvetaeva gli rende l'onore delle armi, riconoscendo che in fondo la poesia è poesia in tutte le sue forme.


[ FONTE ]


Marina Ivanovna Cvetaeva (Mosca, 8 ottobre 1892 - Elabuga, 31 agosto 1941)

[ Poetessa e scrittrice russa. Divenuta una delle migliori voci del Simbolismo russo, fu invisa al regime stalinista. Esule a Berlino e Parigi, tornò in patria nel 1939 alla ricerca del marito, fucilato dall'NKVD e della figlia, prigioniera in un campo di lavoro. Disperata e isolata, si uccise nel 1941. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information