• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Lunedì 25 Ott 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Brodskij, Iosif Iosif Brodskij: 'Strofe veneziane, 2, III'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Iosif Brodskij: 'Strofe veneziane, 2, III'

Stampa PDF

Iosif Brodskij

Strofe veneziane, 2, III



La luce vi disserra l'occhio come conchiglia; e le conchiglie
degli orecchi vi inonda lo scampanìo dei campanili.
All'abbeveratoio vanno a bere il bagliore della riva
cupole a mandrie.
Dalle imposte spalancate vi battono nelle nari
stracci gualciti, caffè forte, orzo.
Affonda in gola al drago di un San Giorgio d'oro
la picca, come nell'inchiostro.


(da 'Poesie italiane', Adelphi, 1996 – Traduzione di Giovanni Buttafava e Serena Vitale)


[ FONTE ]


Iosif Aleksandrovič Brodskij, noto anche come Joseph Brodsky (in russo: Иосиф Александрович Бродский) (Leningrado, 24 maggio 1940 – New York, 28 gennaio 1996)

[ Poeta, saggista e drammaturgo russo naturalizzato statunitense, fu insignito del Premio Nobel per la Letteratura nel 1987 e nel 1991 fu nominato Poeta Laureato degli Stati Uniti. Arrestato dal regime sovietico nel 1964 per "parassitismo", fu costretto ai lavori forzati e successivamente all'esilio negli Stati Uniti. È sepolto nel cimitero di Venezia. ]


[ Premio Nobel 1987 ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information