• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 30 Set 2020
You are here: Home Poesie d'Autore Gippius, Zinaida Zinaida Gippius: 'Un filo di ragno'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Zinaida Gippius: 'Un filo di ragno'

Stampa PDF

Zinaida Gippius

Un filo di ragno



Attraverso un sentiero del bosco, in un comodo cantuccio,
un elastico e lindo filo di ragno,
asperso di allegria solare e di ombra,
è sospeso nei cieli; e con tremito impercettibile
il vento lo fa vibrare, tentando invano di strapparlo;
il filo è saldo, sottile, diafano e semplice.
È tagliata la viva cavità dei cieli
da una linea sfavillante, da una corda policroma.

Noi siamo avvezzi a stimare solo ciò che è confuso.
Con falsa passione nei nodi ingarbugliati
cerchiamo sottigliezze, ritenendo impossibile
congiungere nell'anima semplicità e grandezza.
Ma sono meschine, ruvide e smorte le cose complesse;
e l'anima sottile è semplice come questo filo.


(Traduzione di Angelo Maria Ripellino)


[ FONTE ]


Zinaida Nikolaevna Hippius (in russo: Зинаида Николаевна Гиппиус) (Belëv, 8 novembre 1869 – Parigi, 9 settembre 1945)

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information