• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Sabato 16 Ott 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Verlaine, Paul Paul Verlaine: 'Lussurie'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Paul Verlaine: 'Lussurie'

Stampa PDF

Paul Verlaine

Lussurie


Carne, o solo frutto addentato dei giardini di quaggiù
frutto dolceamaro che impasta i denti di chi è solo
degli affamati di solo amore, bocche o gole,
e buon dessert dei forti, loro allegro desinare.

Amore! Sola emozione di coloro cui l'orrore
di vivere non commuove, Amore, che stritoli
sotto le tue mole gli indugi di libertini e ritrose
per il cibo dei dannati che scelgono i sabba,

Amore, tu m'apparisti a volte come un buon pastore
di cui sogna la filatrice seduta presso il focolare
le sere d'inverno, al calore di un chiaro sarmento,

ed è la Carne quella filatrice, e l'ora è giunta
che il sogno avvolgerà la sognatrice - ora santa
o no! che importa al vostro delirio, Amore e Carne?


Paul Marie Verlaine (Metz, 30 marzo 1844 – Parigi, 8 gennaio 1896)


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI PAUL VERLAINE ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information