• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Lunedì 21 Set 2020
You are here: Home Poesie d'Autore Mehrotra, Arvind Krishna Arvind Krishna Mehrotra: 'A una figlia non nata'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Arvind Krishna Mehrotra: 'A una figlia non nata'

Stampa PDF

Arvind Krishna Mehrotra

A una figlia non nata



Se una poesia potesse farti
Esistere, ne scriverei una ora,
Riempiendone le stanze con più
Pelle e tessuti di quanti un corpo non abbia bisogno,
Riempiendone le righe di parole,
Ti darei persino le unghie rosicchiate

E gli occhi nocciola di tua madre,
Perché così mi parvero. La vidi
Una volta sola dal finestrino di un treno,
In un campo giallo. Indossava
Un abito di colore spento. Faceva freddo.
Credo che volesse dire qualcosa.


(da 'The Transfiguring Places', 1998 - Traduzione di Graziano Krätli)


[ FONTE ]


Arvind Krishna Mehrotra (1947 - vivente)

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information