• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 20 Ott 2021
You are here: Home Poesie d'Autore Ferlinghetti, Lawrence Lawrence Ferlinghetti: 'Goya e il sonno della ragione'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Lawrence Ferlinghetti: 'Goya e il sonno della ragione'

Stampa PDF
Lawrence Ferlinghetti

Goya e il sonno della ragione



La scura statua di pietra di Goya
sta tra gli alberi
all'entrata laterale del
Museo del Prado
Indossa un lungo pastrano
e ha in mano un alto cappello di castoro
Più grande del naturale
avanza risoluto a larghi passi
su un piedistallo in cima a
un basso rilievo su quattro lati
scolpito nella bianca pietra
sul quale sono raffigurate
varie figure in lotta
della sua scandalosa collezione
di umani e non umani
alla base è inciso
el sueño de la razón
produce monstruos
Un uomo di pietra dorme o piange
proprio sopra i mostri
con pipistrelli alati
attorno a lui
Il sole della tarda mattinata
scintilla da Goya
e le ombre delle foglie
delle piante d'acacia
cadono su di lui
come se le foglie stesse
stessero cadendo
(Ma non cadono)
Studio il suo volto
per qualche piccolo cenno di riconoscimento
ma il suo lungo sguardo duro
mi passa oltre

La Ragione dorme sotto di lui
ma sopra
contro l'immensità azzurra del cielo
ogni cosa è intensamente sveglia
nell'immobile
e atroce trasparenza
del suo sguardo lontano.


(da 'Questi sono i miei fiumi', 1993 - Traduzione di Lucia Cucciarelli)


[ FONTE ]


Lawrence Ferlinghetti (Yonkers, New York, 24 marzo 1919 – San Francisco, California, 22 febbraio 2021)

[ Poeta ed editore statunitense. Nel 1955 fondò la "City lights rocket bookshop" a San Francisco che divenne il centro culturale del movimento "Beat". Parte della sua poesia è di protesta politica e si pone in opposizione alla violenza. La sua opera, pur lirica, è caratterizzata da un vivo senso dello humour e della satira. ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information