• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 12 Ago 2020
You are here: Home Poesie d'Autore Ritsos, Yiannis Yiannis Ritsos: 'Addii'
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Yiannis Ritsos: 'Addii'

Stampa PDF

Yiannis Ritsos

Addii



Grandi stanze di vecchie case avite di provincia
piene di fischi di navi lontane, piene
di spenti rintocchi di campane e di battiti profondi
d’orologi antichissimi, Nessuno abita più qui dentro
eccetto le ombre, e un violino appeso al muro,
e le banconote fuori corso sparse sulle poltrone
e sul letto largo con la coperta gialla. Di notte
scende la luna, passa davanti agli specchi esanimi
e coi gesti più lenti rassetta dietro i vetri
i fischi d’addio delle navi affondate.

(Karlòvasi, 15 agosto 1978)


Yiannis Ritsos, o Ghiannis Ritsos, o Jannis Ritsos (Monemvasia, 1 maggio 1909 – Atene, 11 novembre 1990)

[ Poeta greco tra i maggiori del XX secolo. Fu candidato nove volte al Premio Nobel. La sua vita fu animata da un'incrollabile fede negli ideali marxisti e nelle virtù catartiche della poesia. ]


[ CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE CITAZIONI DI YIANNIS RITSOS ]

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione proprio. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” ed attribuibili a Facebook, Twitter, Pinterest, Google, etc. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie, in genere e nel sito e, sapere come disabilitarne l’uso, leggi l'Informativa sull’uso dei Cookie. Informativa Privacy e uso Cookie.

Accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Information